WRANGLER LANCIA IL “SUSTAINABLE COTTON PROGRAM” IN EUROPA

li agricoltori si riuniscono per approfondire i key – learnings sulle condizioni del suolo, come percorso verso un’agricoltura rigenerativa

Thessaloniki, Greece – febbraio 2020 – Basandosi su un’iniziativa esistente negli Stati Uniti, il Wrangler Science and Conservation Program è stato lanciato alla fiera agricola internazionale Agrotica, in Europa. L’iconico marchio denim collaborerà con gli agricoltori europei per promuovere la produzione sostenibile e le pratiche di gestione del territorio per preservare la salute del suolo e tracciare la catena di approvvigionamento.

“I prodotti Wrangler sono realizzati con cotone coltivato in tutto il mondo, quindi è importante aiutare a guidare l’intero settore verso una produzione più sostenibile”, ha affermato Roian Atwood, Senior Director della Sostenibilità di Wrangler. “È stato fantastico imparare dagli agricoltori europei, condividere le nostre ricerche e unirci alle principali sfide del settore, come affrontare la perdita di terreno fertile”

Gli ambasciatori del Wrangler Science and Conservation Program attraverso il Certified Fibermax Cotton Program del BASF, basato in Grecia, hanno creato un dialogo sulle pratiche dell’agricoltura sostenibile durante la fiera Agrotica. L’ambasciatore Wrangler e fondatore di Cover Crop Coaching, Steve Groff ha discusso delle sue esperienze e soluzioni, in merito alle sfide di ogni girono, con i coltivatori locali, che, a loro volta, hanno condiviso i loro viaggi in cui affrontano la gestione delle terre, impegnandosi per un miglioramento continuo.

“L’importanza della salute del suolo non può essere sottovalutata. I terreni sani sono la spina dorsale dell’agricoltura, essenziale per la nostra vita”, ha affermato Groff, uno dei maggiori esperti mondiali di colture di copertura. “Gli agricoltori e le loro catene di approvvigionamento devono lavorare insieme per proteggere e ripristinare queste preziose risorse e preservare sempre la vitalità futura dell’agricoltura”.

Lanciato nel 2017, il Wrangler Science and Conservation Program è un’alleanza di esperti del settore, agricoltori pionieristici e partner no profit che sponsorizza la ricerca, i seminari degli agricoltori e promuove le pratiche di agricoltura ideali per preservare la salute del suolo. Con l’obiettivo di costruire un approvvigionamento di cotone più resistente e rigenerativo, queste pratiche non sono esclusive ai produttori di cotone poiché possono essere adottate anche da altre tipologie di agricoltori e allevatori. La ricerca mostra che questi metodi, supportati dalla scienza, possono aumentare la resa di coltura, riducendo al contempo gli sprechi di acqua ed energia, combattendo l’erosione e aggiungendo più carbonio nel suolo. Wrangler punta a raggiungere, entro il 2025, il 100 per cento della produzione di cotone nel circuito delle fattorie, utilizzando le pratiche avanzate di gestione del territorio.

Nel 2019, BASF e Wrangler Science and Conservation Program hanno unito le forze per promuovere la tracciabilità del cotone sostenibile negli Stati Uniti. L’iniziativa ha collegato le performance di sostenibilità ai prodotti finiti e ha contribuito a lanciare The Wrangler Rooted Collection, in cui cinque famiglie di agricoltori hanno fornito cotone sostenibile per uno speciale assortimento di jeans e camicie realizzati con il BASF’s U.S.- sourced e3 cotton.