WRANGLER E’ IL PRIMO BRAND AD ADOTTARE IL METODO DRY INDIGO DENIM CHE AZZERA L’IMPATTO AMBIENTALE

L’iconico marchio americano sta guidando una rivoluzione ecologica
nella produzione di denim

18 settembre 2018, Greensboro, N.C – Wrangler ha confermato oggi un accordo nel quale dichiara che entro la fine dell’anno produrrà denim con un nuovo processo di tintura in schiuma che eliminerà Il 99% dell’acqua tipicamente usata nella tintura Indigo. Wrangler è il primo marchio ad abbracciare questa tecnologia innovativa, che potrebbe trasformare l’industria del denim.

“Sebbene siamo riusciti a ridurre 3 miliardi di litri di acqua nella finitura del prodotto durante negli ultimi 10 anni, sappiamo che è necessario fare di più attraverso l’intera catena di fornitura” ha detto il presidente di Wrangler, Tom Waldron. “La tecnologia della schiuma riduce il consumo di acqua e l’inquinamento più a monte, aiutando i nostri fornitori a ridurre drasticamente l’impatto sulla produzione del tessuto denim”.

“Abbiamo investito nello sviluppo di questa innovazione, perché crediamo che possa cambiare drasticamente l’industria del denim in meglio”, ha detto Waldron. “Siamo grati per avere un partner leader del settore come Royo, con cui stiamo portando questo rivoluzionario processo verso un denim più sostenibile”.

Tejidos Royo, un produttore spagnolo di tessuti la cui priorità è da sempre la cura all’ambiente, sarà il primo ad integrare il processo di foam-dye, che chiama Dry Indigo®. Si prevede che Royo riceverà le apparecchiature per la colorazione di schiuma in ottobre e si aspetta di iniziare a fornire Wrangler con il denim prima della fine dell’anno.

“Siamo entusiasti che Wrangler dedichi un’intera linea di jeans a questa innovazione”, ha affermato il Direttore vendite di Tejidos Royo, Jose Royo. “Il nostro processo Dry Indigo cancella quasi del tutto l’impatto ambientale della tintura del denim e rappresenta la prossima generazione della produzione denim.”