Vans lancia il programma europeo di customizzazione “Foot The Bill” per supportare gli skate store locali

Per aiutare ed assistere i piccoli skate shop amici e i partner local, Vans lancia l’iniziativa ‘Foot The Bill’ in Europa. L’impatto del COVID-19 è profondo, ha chiuso molte realtà e lasciato senza lavoro molte persone. Per supportare la famiglia Vans, il brand si è impegnato ad aiutare piccoli e indipendenti skate shop e partner offrendo loro dei design custom-made esclusivi disponibili all’acquisto, i cui proventi netti andranno direttamente ai partner.

“Mio padre Paul Van Doren diceva sempre che siamo un’ azienda fatta di persone che fanno scarpe. Ora più che mai, è importante supportare queste persone e creare degli spazi per le comunità nel mondo che esaltino la creatività” – dice Steve Van Doren, figlio del fondatore di Vans e Vice President degli eventi e delle promozioni – “Un tempo eravamo anche noi un piccolo business e non saremmo quello che siamo ora senza l’aiuto di quei partner. Speriamo di raggiungere i nostri clienti tendendo la mano a coloro che ne hanno bisogno”.

Utilizzando la piattaforma Vans Custom – lo spazio creativo per disegnare le proprie sneakers – ogni shop avrà accesso ad un design per caricare un pattern che lo rappresenti, utilizzando come fosse una tela bianca una Vans Classic Slip-On o una Era. I fan potranno poi supportare ogni business selezionandone il design, e acquistarlo facendo ulteriori customizzazioni (colori, stampe e combinazioni di materiali). I proventi netti delle vendite di queste sneakers andranno direttamente ai partner locali per dare loro sollievo in questi tempi di sfida. Vans producerà 500 sneakers per ogni partner, e una volta vendute non saranno più disponibili.

Vans “Foot The Bill” è stata lanciata negli U.S.A. il 3 aprile, supportando più di 30 skate shop e ristoranti, e nuovi piccoli business vengono aggiunti nel mondo ogni giorno. Ad oggi, in Europa sono stati uniti al programma 10 store, tra cui l’italiano RUFUS store di Milano.