ITORNA SNEAKERNESS A MILANO:
FOCUS SULL’AUTENTICAZIONE DELLE SNEAKERS IN PARTNERSHIP CON STOCKX

SNEAKERNESS
5 e 6 ottobre 2019

Fabbrica Orobia, Milano

In un mercato internazionale in cui le sneakers in limited edition e i drop dei marchi più attesi possono raggiungere cifre astronomiche, dilagano sempre più anche i prodotti contraffatti tra i reseller, creando vittime inconsapevoli tra gli sneakerhead e gli stessi venditori.

Un problema che il mondo delle cosiddette “kicks” non può più ignorare, tanto da necessitare soluzioni in grado di ristabilire la fiducia tra acquirente e compratore.

L’edizione di ottobre di Sneakerness presenta soluzioni innovative come un sistema di autenticazione globale e un pricing trasparente per determinare i prezzi medi di ogni release in partnership con la piattaforma di reselling più famosa al mondo: StockX.

StockX sarà infatti presente per la prima volta in Italia – dopo i successi delle edizioni di New York, Los Angeles e Londra – con il suo concept di Drop-Off. Grazie alla presenza in loco dei famosi Authenticator di StockX, il Drop-Off offrirà agli utenti la possibilità di consegnare le sneakers che hanno già venduto sulla piattaforma ed effettuare l’autenticazione e ricevere il pagamento direttamente sul posto e di persona.

Sneakerness a Milano – realizzata per il mercato Italia da SG Company S.p.A – si annuncia quindi un grande successo con la presenza di più di 50 reseller e numerosi contenuti culturali, come i talk con i più grandi esperti del settore.

Derek Morrison, direttore di StockX Europa, si unirà a Stefano Pomogranato, fondatore di Special Sneaker Club Milano, Jacopo Pozzati, fondatore di SOTF e Kola Tytler, co-fondatore di Dropout Milano per discutere il fenomeno del mercato del reselling, di come è cambiato nel corso degli anni e in che modo i nuovi player e gli ultimi drop hanno influenzato tendenze e numeri. Il panel sarà ospitato da Chris Danforth, Footwear Editor di Highsnobiety.

Per gli amanti dell’arte, non mancheranno anche installazioni artistiche, come la riproduzione Lego dei modelli più amati di sempre e la mostra di Nick Glackin, che trasforma le prime edizioni di Nike ACG in veri e propri microcosmi abitati da personaggi lillipuziani.