La 574 è una delle sneaker più iconiche di New Balance e continua a scrivere la propria storia.

Presentata nel 1988, la 574 ha vissuto diverse vite: nel 2021 è stata rivisitata in chiave di alta moda grazie alla collaborazione con il brand di lusso Miu Miu e, più di recente, è stata presentata applicando lo standard Green Leaf di New Balance, iniziativa di sostenibilità del brand, che vede il modello realizzato con una parte di materiali riciclati e pelle di provenienza più responsabile.

Ogni pack riesce a dare un tocco unico alla scarpa, sia per la colorazione che per i materiali, ma in ogni caso New Balance si assicura che ci sia sempre un filo conduttore che leghi ogni singola release. Lo fa continuando a guardare al proprio ricco archivio per trarne ispirazione, consentendo alla scarpa di progredire, pur mantenendo i suoi elementi classici. Ed è esattamente quello che è stato fatto con l’ultima silhouette 574, la 574+.

L’arrivo della 574+ segna una pietra miliare per il brand. Questa rivisitazione femminile della 574 raggiunge nuove vette, con l’aggiunta di un’intersuola rialzata, per la prima volta nella storia di New Balance.

Alcuni modelli New Balance hanno già subito l’inserimento di una suola rialzata, come la CT302 e la 57/40, ma la 574+ rappresenta maggiormente il passato che incontra il futuro. Le caratteristiche iconiche della 574 rimangono presenti, come la tomaia in pelle scamosciata, i materiali pregiati, l’etichetta sulla linguetta e la linguetta sul tallone. In basso, si rivela una nuova energia per il design, grazie ad un’intersuola più spessa, dettaglio per un pubblico attento alla moda. Questa versione è sostenuta da un’ammortizzazione leggera in schiuma EVA che offre comfort extra.

La New Balance 574+ uscirà in diverse varianti di colore, con cinque opzioni tra cui scegliere. A partire da questo settembre, sarà disponibile nella celebre tonalità grigia di New Balance, seguita da altre colorazioni di base per il resto dell’anno.