New Balance annuncia una serie di iniziative olistiche sulla sostenibilità
Il brand affronterà gli impatti climatici generali attraverso azioni concrete e alleanze strategiche

Boston, MA – New Balance annuncia una serie di alleanze strategiche volte a sostenere gli obiettivi del brand riguardanti il clima, per creare un pianeta più sano.

Per anni New Balance ha costruito una solida base di pratiche sostenibili attraverso il suo programma di leadership responsabile ed è orgogliosa di annunciare una serie di azioni e alleanze mirate dedicate a vari aspetti del cambiamento climatico. Dal perseguimento di energie rinnovabili lungo la sua catena di approvvigionamento, alla costruzione del suo portfolio di materiali preferiti dal punto di vista ambientale, New Balance è alla continua ricerca di cambiamenti sia nel breve che nel lungo termine.

“La sostenibilità è sempre stata una priorità assoluta per New Balance e il nostro impegno nel promuovere un pianeta più sano non è mai stato così forte”, ha affermato John Stokes, Head of Global Sustainability di New Balance. “Dobbiamo agire con urgenza e il nostro lavoro è ulteriormente rafforzato da alleanze che aiutano ad estendere la nostra portata. Creare e sostenere un pianeta più sano richiede uno sforzo collettivo e non potremmo essere più entusiasti del lavoro che ci aspetta con alcune persone e organizzazioni davvero incredibili al nostro fianco”.

Leadership responsabile
Come parte della sua strategia globale di leadership responsabile, New Balance si sta indirizzando verso un futuro a basse emissioni di carbonio con una serie di obiettivi olistici da qui al 2030:
• Energia rinnovabile: New Balance utilizzerà il 100% di elettricità rinnovabile nelle sue operazioni globali entro il 2025 e mira a ridurre le sue emissioni di gas serra del 30% entro il 2030 come firmatario della UN Fashion Industry Charter for Climate Action.
• Longevità e circolarità: New Balance mira a inviare zero rifiuti in discarica dalle sue fabbriche di scarpe entro il 2025 e nel 2021 lancerà un primo servizio di riparazione per abbigliamento come parte del suo percorso per gestire i rifiuti post-consumo e stabilire maggiori livelli di circolarità.
• Materiali a basso contenuto di carbonio: il poliestere e la pelle sono i due maggiori fattori di impatto climatico per New Balance. Come primo passo verso la riduzione di tali impatti, il marchio utilizzerà il 50% di poliestere riciclato e il 100% di pelle entro il 2025.
• Difesa e conservazione: coordinandosi con 1% for the Planet, nel 2021 New Balance donerà l’1% del prezzo consigliato al pubblico di tutte le Fresh Foam Hierro v6 vendute negli Stati Uniti a 1% for the Planet a beneficio delle organizzazioni che lavorano sul cambiamento climatico e sui terreni pubblici. Per maggiori informazioni: onepercentfortheplanet.org
• Resilienza: per sostenere l’empowerment femminile e promuovere maggiori livelli di stabilità e resilienza nella comunità, New Balance sta lavorando affinché il 100% delle donne che operano nelle sue fabbriche di scarpe possa beneficiare di corsi di istruzione e competenze entro il 2025.

GIZ
Per tutto il 2021, New Balance lavorerà a stretto contatto con il GIZ Energy Support Programme (ESP) per migliorare l’efficienza energetica all’interno della loro catena di approvvigionamento e per sviluppare progetti di energia solare. New Balance è stata selezionata come partner chiave per iscrivere i propri fornitori di calzature del Vietnam allo Small Energy Efficiency Group (SEEG) di ESP che fornisce formazione in campo energetico ai team delle fabbriche, consentendo loro di identificare significative opportunità di risparmio energetico. New Balance sta anche lavorando con il Project Development Programme di GIZ per valutare il potenziale solare sui tetti di alcuni dei loro fornitori più strategici e quindi sviluppare progetti in cui si trovano ad essere competitivi con la fornitura di energia convenzionale.

Workshop sul rinnovamento
Uno dei prodotti più sostenibili è quello già esistente. New Balance ha recentemente avviato una nuova collaborazione con The Renewal Workshop, fornitore leader di soluzioni circolari per marchi di abbigliamento e tessili. New Balance e The Renewal Workshop questa estate avvieranno insieme un programma di riparazione per l’abbigliamento e condurranno un seminario di formazione per aiutare a istruire i designer su come progettare intenzionalmente in futuro capi di abbigliamento riparabili e riciclabili. L’obiettivo è ridurre gli sprechi e ridare valore, rendendo il pianeta più sano attraverso il rinnovamento dell’abbigliamento.

L’icona Green Leaf di New Balance
L’icona a forma di foglia verde di New Balance identifica i prodotti di abbigliamento che soddisfano gli standard sui materiali più adatti all’ambiente. I capi New Balance che portano l’icona Green Leaf sono realizzati con il 50% o più di materiali scelti dal punto di vista ambientale, come il contenuto organico o riciclato. La scelta di utilizzare fibre e materiali preferiti dal punto di vista ambientale è il modo più grande e immediato con cui il marchio può influenzare i suoi impatti ambientali. New Balance sta già compiendo progressi verso i suoi nuovi obiettivi e prevede di espandere l’offerta, aumentando in modo significativo il numero e le categorie di prodotti con materiali preferiti dal punto di vista ambientale nei prossimi mesi e anni.

“I nostri sforzi per accrescere il nostro portfolio di materiali preferiti dal punto di vista ambientale sono incentrati sulla promozione del cambiamento sistemico che avrà il maggiore impatto, passo dopo passo, ingrediente per ingrediente, stagione dopo stagione”, afferma Cynthia Maletz, Sr. Manager, Product Creation Platforms di New Balance. “Lo standard Green Leaf ci consente di raggruppare quel lavoro in modo comprensibile per il consumatore e ha davvero contribuito a creare uno slancio all’interno del marchio e a fornire maggiore attenzione tra le unità aziendali”.

New Balance x Jaden Smith Vision Racer ReWorked
New Balance sta ulteriormente includendo la sostenibilità nel suo DNA attraverso la collaborazione in essere con l’attivista e artista Jaden Smith. Il 23 aprile 2021, New Balance e Jaden rilasceranno la Vision Racer ReWorked, l’ultima Vision Racer e la prima del suo genere di questa linea ad essere realizzata con Spinnex, una fibra parzialmente riciclata che incorpora almeno il 30% di scarti tessili di fabbrica. L’intersuola Vision Racer Reworked contiene il 5% di EVA rimacinato, diminuendo un potenziale flusso di rifiuti. Il materiale utilizzato nella tomaia e nella linguetta contiene il 74% di fibra Spinnex, il 16% di poliestere e il 10% di Spandex. Il materiale Spinnex di New Balance incorpora gli scarti di fabbrica in un nuovo materiale utilizzabile.

“Che si tratti di fondare JUST water o di collaborare con New Balance, sono fortemente interessato a portare opzioni e funzionalità più sostenibili nei prodotti lifestyle per l’uso quotidiano e nella cultura di tutti i giorni”, afferma Smith. “Questi prodotti agiscono come una lente sui modi in cui più persone possono partecipare a una migliore salute globale con scelte semplici mentre apprendono e diventano più intelligenti, più consapevoli delle soluzioni che ci sono là fuori. Dobbiamo solo richiederle e sceglierle”.

New Balance e 1% for the Planet
Infine, New Balance sta unendo le forze con l’organizzazione non profit ambientale 1% for the Planet, un movimento globale che ispira aziende e singole persone a supportare soluzioni ambientali attraverso una membership annuale e azioni quotidiane. Nel 2021, New Balance donerà l’1% del prezzo consigliato al pubblico di tutte le sneaker Fresh Foam Hierro v6 vendute negli Stati Uniti a 1% for the Planet a beneficio delle organizzazioni che lavorano sul cambiamento climatico e proteggono le terre pubbliche. Per saperne di più su 1% for the Planet, visita onepercentfortheplanet.org.

New Balance è il primo grande marchio di calzature sportive che collabora con 1% for the Planet attraverso una partnership di prodotto. La Hierro v6, disponibile a partire dal 15 aprile 2021, presenta una linguetta in schiuma riciclata con inserto in sughero e sfrutta un approccio ad un design dove nessun pezzo è lasciato indietro, cercando di ridurre al minimo gli sprechi utilizzando gli scarti per creare piccoli componenti, come quello presente nel tallone.

“Siamo entusiasti di accogliere New Balance nel network di 1% for the Planet”, afferma Kate Williams, CEO di 1% for the Planet. “New Balance sta compiendo un passo importante nel suo viaggio verso la sostenibilità garantendo un supporto finanziario alle organizzazioni che lavorano sui cambiamenti climatici e sui terreni pubblici e sottolineando la necessità di agire in questo momento cruciale nella storia del nostro pianeta”.

Per saperne di più sull’impegno di New Balance per la sostenibilità e sugli sforzi di leadership responsabile del marchio, visita newbalance.com.