Bug ma solo a fini estetici. La nuova serie Digital Glitch di G-SHOCK riprende una forte tendenza presente oggi nell’arte e nella fotografia, quella dell’interferenza digitale che provoca interruzioni e figure frammentate, per donare un look cyber-punk ai suoi modelli indistruttibili.

Molto usata nei filtri di Instagram e ripresa nell’ambito fashion anche dai brand luxury, l’estetica Glitch si è imposta nella nostra cultura, proponendo immagini disturbate e pixelate su tonalità fredde, che per la prima volta possiamo sfoggiare su un orologio, per un G-SHOCK dal design futuristico e dalla forte influenza digitale.

Disponibili in tre diverse casse, l’iconica cassa DW-5600, la best seller degli ultimi anni GA-2100 e la terza variante più bold GA-2200, i tre nuovi modelli G-SHOCK Digital Glitch conservano tutte le caratteristiche proprie del brand: impermeabili fino a 20 bar, dotati di cronometrosvegliatimer e di luce LED e sono, ovviamente, unbreakable.

La nuova serie è disponibile in edizione limitata online (a questo LINK), presso lo store monomarca G-SHOCK Corso Como di Milano e presso una rete selezionata di punti vendita.