EASTPAK E RAF SIMONS
ANCORA UNA VOLTA INSIEME PER LA SS20

Raf Simons SS20 Catwalk – ©Romain Bourven

Parigi, 19 giugno 2019 – La collezione SS20 di Raf Simons è stata presentata ieri a Parigi nella cornice di un palazzo dello sport dei sobborghi parigini. Fil rouge della collezione, fedelmente alla visione del designer belga, i riferimenti alle sottoculture, trasposti all’interno della linea tramite cappotti logati modello càmice, shorts e volumi oversize. La prossima Primavera-Estate di Raf Simons si presta come un omaggio alla leggendaria casa discografica belga R&S Records, specializzata in elettronica e Belgian New Beat e che negli anni ha prodotto album per artisti come Aphex Twin e Joey Beltram.

Eastpak e Raf Simons danno prova di un sodalizio lungo oltre un decennio con una nuova collezione di accessori, reinventando ancora una volta i modelli iconici del marchio ‘nato per resistere’ con la visione unica del designer.

 Raf Simons SS20 Catwalk – ©Romain Bourven

La collezione segna un ritorno alle origini per Raf Simons, che si ristabilisce nella sua Anversa, il luogo in cui meglio può esprimersi: si tratta di un tributo al posto in cui ha avuto inizio il suo destino di designer e porta avanti un fil rouge che parte dalle sue riflessioni sulle sottoculture e sulle radici della youth culture.

I quattro stili presentati in passerella sono una rivisitazione dell’iconico zaino Eastpak con il modello Padded Doubl’r e la proposta di nuovi Poster Backpack, presentati per la prima volta in una collezione precedente. La versatilità e la libertà di espressione sono invece incarnati dagli altri due modelli della collezione, il polifunzionale Pocketbag Loop e il compatto Waist Bag Loop, che presentano tasche e mini-borse removibili con tracolle regolabili per consentire infinite modalità di personalizzazione.

Raf Simons SS20 Catwalk – ©Romain Bourven